Si può allenare la leadership femminile (anche leggendo libri per bambine)

Apr 3, 2018 | Crescita personale

SIAMO LE STORIE CHE CI HANNO RACCONTATO

Nel 2017 ho parlato spesso della mia passione per la lettura, e del fatto che durante l’anno mi sono dedicata a un passatempo alquanto insolito: la letteratura per l’infanzia; nello specifico, i libri per bambine.

Ma come ci sono arrivata?

Sono convinta che noi siamo il frutto delle storie che ci hanno raccontato.

A partire da questa convinzione, ho riesaminato i miei “modelli” di riferimento di quando ero bambina, e ho realizzato che… tra di essi non c’erano eroine donne!

La consapevolezza di essere cresciuta senza avere nessuno, o quasi, in cui identificarmi, mi ha fatto nascere una curiosità per la letteratura dell’infanzia.

Quali storie vengono raccontate alle bambine ora?

In che modo influenzeranno le donne di domani?

E come possono queste nuove storie nutrire la ragazzina dentro di me, che non trovava nessuno in cui identificarsi?

Non so se ci avete fatto caso, ma il vento sta cambiando ultimamente.

Sempre più storie (non solo nella letteratura, pensate a Netflix!) hanno protagoniste donne, personaggi a tutto tondo in cui ci possiamo identificare, e che ci possono ispirare, donne che non hanno nulla a che fare con lo stereotipo della principessa in cerca del principe.

Beate le nuove generazioni che crescono con questi nuovi modelli!

La situazione, ai miei tempi, era alquanto differente.

Quali sono le storie che sin da bambine abbiamo ascoltato e fatto nostre?

Da Cenerentola a Biancaneve, la maggioranza di queste storie ci proponevano l’attesa del principe come una prospettiva di vita e di salvezza.

Io tra un mare di principesse Disney, mi aggrappavo a Jo March .

Penso che molte donne che hanno 40 anni oggi si siano affezionate a figure ribelli come lei o Lady Oscar.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Le figure che rappresentavano scelte differenti da quelle tradizionali del matrimonio e della famiglia erano pochissime.

Spesso mi chiedo, cosa sarei oggi, se fin da bambina avessi maturato dentro di me la certezza di poter realizzare qualunque cosa nella vita?

La certezza di non essere “strana” per il mio desiderio di realizzarmi come persona?

Penso che come me, molte altre donne siano state influenzate da questa mancanza di modelli “alternativi”.

Quando poi diventiamo adulte, ci dimentichiamo che abbiamo comunque questi archetipi tradizionali dentro di noi, anche se magari li rifiutiamo, ma in qualche modo sono lì, a determinare inconsciamemente una parte della nostra percezione di noi stesse.

E più parlo e lavoro con le donne, e più mi rendo conto  di quanto le “storie” che ci hanno raccontato da bambine sono ancora presenti in noi, nei nostri condizionamenti. 

Eppure, non  che i modelli alternativi non siano esistiti. Anzi!

Ci sono decine di storie di donne fondamentali di cui non siamo a conoscenza.

Donne che hanno cambiato la storia.

Donne alle quali  è stato sottratto il proprio operato scientifico passato alla storia con il nome di un uomo.

Donne che hanno contribuito a scrivere pagine importanti per l’umanità e di cui non si ricorda neppure il nome.

Da Marie Curie ad Artemisa Gentilieschi, le nostre antenate hanno storie audaci e di profonda ispirazione che chiunque dovrebbe conoscere.

Per questo nel 2017 ho iniziato a leggere le storie di queste donne, e i libri per bambine.

Per curare quella parte di me che non aveva un’eroina in cui rispecchiarsi.

E così, a 40 anni ho trovato Hermione Granger! 

 

HERMIONE GRANGER: LA MIA WOMANBOSS PREFERITA! 

Per chi non la conoscesse, Hermione Granger è una dei personaggi principali della saga di Harry Potter.

Nel corso della saga, lei, Harry e Ron, tre amici che frequentano la scuola di magia di Hogwarts, si ritrovano, soltanto adolescenti, a dover combattere e sconfiggere il mago più potente del mondo, Lord Voldemort (neanche tanto vagamente ispirato a Hitler).

Un compito mica da niente direi!

Se non hai mai visto o letto “Harry Potter”, devi rimediare SUBITO!

Anche se sei una donna adulta, ti invito a non farti fermare dal pregiudizio che sia un libro “per ragazzi”.

Prima di tutto, c’è un motivo per cui J.K. Rowling, la donna che lo ha scritto, è diventata la scrittrice più ricca e famosa della storia della letteratura (un’altra storia femminile di successo).

La saga di Harry Potter è una storia per tutte le età, anzi affronta temi piuttosto “densi”.

In secondo luogo, cosa c’è di male a lasciar andare la tua immaginazione, anche se hai 40 o 50 anni?

Quando ho “recuperato” Harry Potter, nei mesi passati, mi sono letteralmente innamorata del personaggio di Hermione.

Difficilmente mi era mai capitato di amare così tanto in un’eroina femminile.

Non solo, penso che Hermione rappresenti perfettamente tutte le migliori qualità di una Womanboss, e nonostante sia una strega, può essere considerata un modello per tutte le aspiranti imprenditrici ?

Prima di tutto, Hermione è una self-made woman; una donna che si è fatta da sé.

Non viene da una famiglia di maghi, come Harry o Ron, quindi punta tutto sulla preparazione, sullo studio, sulla competenza.

Lavora duro per essere brava, e non se ne vergogna, anche quando l’etichetta di “secchiona” le pesa.

E’ determinata a raggiungere i suoi obiettivi e nessuno può distoglierla da essi.

In secondo luogo, Hermione sa come cooperare e sa che la rivoluzione si fa in gruppo.

È un’amica leale, sempre pronta ad aiutar: spesso è lei con la sua bravura a risolvere le situazioni, ma il trio Harry-Ron-Hermione è a tutti gli effetti un gruppo di pari, in cui la cooperazione fa la forza.

Hermione ci insegna che eccellenza non significa egoismo o isolamento.

Hermione ha una grandissima forza: nonostante la sua diversità (essere nata in una famiglia non magica, cosa per cui spesso viene anche discriminata), non si sente mai diversa.

Non vive la sua differenza con angoscia, non ha il complesso della “pecora nera”.

È fiera delle sue origini e del nuovo mondo di cui si trova a essere parte.

Hermione si batte per la giustizia sociale.

Ha a cuore la causa degli elfi domestici, e fa di tutto per servire la sua causa, anche quando gli altri la prendono in giro.

Hermione è organizzata!

È previdente e razionale.

Ogni volta che c’è un problema, si ferma, o analizza, lo scompone, fa ricerche.

Non si butta nelle cose in maniera avventata per poi scoraggiarsi e lamentarsi come Harry e Ron.

Durante la ricerca degli Horcrux, i tre riescono a sopravvivere nel bosco grazie alla borsa di Hermione.

Ha un’approccio scientifico e sistematico alle cose.

Non è lo stereotipo della donna che si lascia sopraffare dalle emozioni quando deve prendere delle decisioni. Hermione è la più lucida del terzetto.

Hermione è insicura ma non si lascia mai sopraffare dalla sua insicurezza.

Nonostante sia piena di risorse, non è una super donna infallibile.

Come ogni adolescente, affronta spesso momenti di insicurezza e di incertezza, ma non perde mai la stima di sé.

Non è particolarmente carina (almeno nei libri), e ha un nome difficile da pronunciare.

Ha la fama di essere perfettina, eppure in realtà Hermione è umana e imperfetta, ma questo non le impedisce di vincere la guerra contro Voldemort.

Hermione non rinuncia a vivere le sue emozioni solo perché ha una missione.

Non nasconde la sua femminilità, ma nemmeno è completamente identificata con essa.

Alla fine non si mette con Harry.

Non sceglie l’eroe, sceglie la persona imperfetta che la fa star bene e con cui può essere imperfetta.

Insomma, Hermione è una vera donna: è una di noi.

Non è una caricatura della femminilità, e nemmeno la principessa ribelle da contrapporre ad essa, come se esistessero solo due alternative possibili.

La ribellione di Hermione è “normale”, quotidiana, cooperativa, imperfetta.

Passa attraverso la crescita, lo smussare i propri angoli e rigidità, il coraggio delle scelte quotidiane.

Dice J.K. Rowling di lei: “Hermione è un personaggio ben delineato e decisamente familiare per molti lettori, anche se non si vedono molte Hermione al cinema o in TV, se non per ridere di loro. Intendo dire che la ragazza emotiva, brillante e non sempre sicura di sé, raramente è l’eroina, e io ho sempre voluto che fosse tale”.

Per questo mi ci sono affezionata.

Hermione mi ha fatto sentire normale e rappresentata.

Anche se ho 40 anni, ascoltare una storia differente, mi ha fatto sentire diversa.

 

NUOVI MODELLI PER LE NOSTRE AVVENTURE

In conclusione voglio dirti che è ora di domandarsi: che storia ci stiamo raccontando?

Quali archetipi femminili abbiamo “raccolto” lungo la via e come ci stanno guidando?

Ci stanno aiutando a realizzare noi stesse, anche professionalmente, o ci stanno ostacolando?

Se le storie che hai imparato ti rendono difficile essere te stessa, forse è ora di trovare dei nuovi modelli, delle nuove storie, dei nuovi archetipi.

Non importa se non ti appassionano le storie per bambine o adolescenti, puoi comunque trovare “nuove storie” in altri modi.

Molta della narrazione cinematografica e televisiva prodotta in questo periodo ha personaggi femminili interessanti, sfaccettati, non stereotipati.

Dalle eroine “vendicatrici” di Black Mirror passando per Orphan Black e Jessica Jones, Ray di Star Wars, e da quest’anno persino Doctor Who sarà una donna (giusto le prime che mi sono venute in mente), sembra finalmente arrivato il momento in cui possiamo identificarci in qualcosa di più che principesse o pecore nere.

In alternativa, il mio consiglio è di riscoprire il contributo storico delle nostre antenate, che è inestimabile sia nel campo scientifico che in quello umanistico.

Riscoprire le donne che hanno lasciato il Segno nella storia, di cui non ci sono state raccontate le storie.

Raccontare e divulgare nonostante le barriere sociali, affinché tutte le donne , di oggi come di domani sappiano che possano essere qualunque cosa desiderano essere.

Cominciamo a parlarne fra noi.

Quali personaggi e storie ti hanno maggiormente influenzata (in positivo o in negativo)?

Sarei curiosa di saperlo nei commenti!

 

CHI SONO


Ciao, sono Alessia!
Il mio lavoro è aiutarti a costruire
un percorso professionale di successo, ritagliato sui tuoi talenti e che rispecchi la tua essenza più profonda.

VUOI DIVENTARE UNA WOMANBOSS© ?

Sviluppo imprenditoriale e
crescita personale. Intelligenza finanziaria e leadership al femminile. Brand definition, marketing, posizionamento e business plan.

L’Edizione 2018 della Womanboss Academy© si è già chiusa. La prossima edizione partirà a Settembre 2019

VUOI COLLABORARE CON ME?

Sei un’azienda e vuoi collaborare con me ma prima desideri avere maggiori informazioni?.

SCOPRI IL MIO MANIFESTO

DIVENTA WOMANBOSS© AMBASSADOR

Leggi qui tutte le informazioni per diventare promotrice del progetto

EVENTI

Scopri quale opzione del Club Womanboss fa al caso tuo. 
Scarica la brochure

Grazie! La tua brochure arriverà via mail. Ci può volere fino a 24 ore prima che arrivi, quindi non preoccuparti, se non trovi la mail in posta in arrivo controlla nelle cartelle spam o promozioni.Ps. Se passa troppo tempo scrivi a: supporto@alessiadepiro.it

L’Edizione 2018 della Womanboss Academy© si è già chiusa. La prossima edizione partirà a Settembre 2019. Iscriviti per sapere quando partirà la prossima edizione. Riceverai uno sconto del 10%.

Grazie! A breve arriverà una mail che ti conferma l’accesso alla priority list per la prossima edizione della Womanboss Academy. Ci può volere fino a 24 ore prima che arrivi, quindi non preoccuparti, se non trovi la mail in posta in arrivo controlla nelle cartelle spam o promozioni. Ps. Se passa troppo tempo scrivi a: supporto@alessiadepiro.it Un abbraccio, Alessia

Hey, piacere Alessia

Benvenuta sul mio sito web!
Vuoi dedicarti alla tua crescita come donna e come imprenditrice?
Ho creato il Club Womanboss© dove lavori con me ed entri a far parte di un network di donne in proprio.

Partecipando migliorerai la gestione del tempo e l’equilibrio emotivo-economico.

Ti basterà inserire il tuo nome e la tua email qui sotto e otterrai subito l'invito.

Il profilo Womanboss© Junior è gratuito

Eccoci qua, ti confermo che ti sei iscritta al Club Womanboss© Junior. Ogni lunedì riceverai nella tua casella mail, per un anno intero, i contenuti del corso Womanboss 101. Se invece senti che vuoi cambiare qualcosa nella tua vita professionale, ma la direzione non ti è ancora chiara, esplora il sito per trovare l'esperienza migliore per te.