Donne che creano impresa: storie di imprenditoria femminile

Nov 19, 2018 | Crescita personale

PASSIONExMOTIVAZIONE (AL QUADRATO): LA FORMULA DEL SUCCESSO DI PAOLA, LUCIA, MILENA E SARA

 Attraverso il tour di presentazione del libro Donne che creano impresa (Edizioni Infinito), la mia missione è quella di ispirare le persone a trasformare la propria passione in un mestiere.

Raccontare, ispirare e facilitare: negli ultimi anni, tutto questo è diventato la mia missione quotidiana. Sono sicura che le donne rappresentino la metà del PIL della società, che esistano ancora molta economia sommersa, molto potenziale da esplorare e diversi stereotipi da ribaltare:  con il mio lavoro di mentor e coach, sento il desiderio di investire energie nel facilitare quelle epifanie che portano alla creazione di start-up; voglio anche diffondere ispirazione attraverso la narrazione e supportare l’aggregazione e la costruzione di un network al femminile (qui trovi l’articolo in cui ti racconto cos’è il Forum Club Womanboss).

Racconto e condivido nuove idee e le storie di coloro che hanno saputo attuare i cambiamenti voluti, ma anche di come nuove aziende siano felicemente nate; lo faccio anche per contribuire a bilanciare le tante informazioni sulla violenza di genere e sulle brutture che vengono quotidianamente condivise dai mass media. Nel 2018, il numero di femminicidi è aumentato del 30% rispetto all’anno precedente: oltre alla necessità di trovare misure politiche e istituzionali, credo che ci sia anche bisogno di far conoscere e valorizzare le storie di quelle donne che hanno saputo cambiare passo, che hanno innescato un cambiamento sensato, che sono riuscite a far germogliare la propria self-empowerment.

La fatica per riuscirci è tanta; eppure, le donne del nostro secolo stanno davvero avendo successo nel portare avanti una trasformazione, quella che affonda le proprie radici nell’autovalorizzazione, nel rispetto dell’altro, nell’amore verso il nostro pianeta e nella creazione di prodotti e servizi significativi.

TI POTREBBERO INTERESSARE

IL SUCCESSO NEL LAVORO? STA NEL TROVARE LA TUA MOTIVAZIONE

Perché alcune persone o progetti sembrano baciati dal successo e altri invece non vibrano, non illuminano, non emozionano, rimangono solo tiepidi approcci?
Alla fine del libro, le protagoniste condividono che per avere successo bisogna nutrire la motivazione ed io sono d’accordo: riusciamo a raggiungere qualunque risultato se veramente lo desideriamo. 

Attenta, però: “successo” non è sinonimo di atollo in mezzo al mare, infradito e collane di fiori, né tantomeno di ricchezza e spavalderia.

Molto spesso, infatti, si tende a cadere nell’immaginario della spiaggia paradisiaca, oppure si prendono le distanze da questa parola, perché evoca emozioni che possono spaventare.

Insomma, spesso questo concetto è vissuto in maniera “impropria“ e ambivalente. È successo anche a me? Certo, diverse volte! Ma poi ne ho capito il significato.

La parola successo deriva dal latino “succéssus” ed è il participio passato di far succedere. Il significato di questa etimologia è molto chiaro: il vero successo non si riflette nel mostrarsi migliori degli altri, vivere una vita “in ciabattine” o perseguire altri effimeri miraggi; no, il vero successo si ottiene coltivando tutto ciò che ci permetta di “far succedere” quello che desideriamo.

Di conseguenza, avere successo significa riconoscere la propria passione, ascoltarla, investire – in competenze, viaggi, incontri – e alimentarla tutti i giorni con la motivazione.

 E, più precisamente, con la motivazione intrinseca e la vera consapevolezza.

Sulla motivazione c’è tanta confusione e, innanzitutto, c’è da dire che esiste in due aspetti: la motivazione intrinseca e quella estrinseca.

Per far accadere le cose nella tua vita devi riconoscere la qualità della tua motivazione: le protagoniste del libro, le decine di donne ed imprese che facilito nei percorsi Advanced e Top e che ho facilitato  nutrono il proprio percorso partendo da “dentro”.

Per divenire, per trasformare, per muoverti verso la tua direzione, oltre che ascoltare la qualità della tua motivazione, è utile allenarti all’ascolto della consapevolezza; allenarti, in poche parole, alla tua piena presenza (praticare mindfulness). Raggiungiamo i nostri obiettivi non quando siamo spettatrici passive di quello che succede, ma quando siamo consapevoli e padrone di noi stesse e delle nostre sensazioni, dei nostri pensieri, con mente aperta e non giudicante.

Se vuoi lavorare sulla qualità della tua motivazione ora è necessario fare un passo indietro, iniziando a ragionare su come distinguere e misurare la tua motivazione.

COS’È LA MOTIVAZIONE?   

Detto banalmente, la motivazione nasce dallo stimolo a compiere quelle determinate azioni che ci permettono di raggiungere un obiettivo o di soddisfare un desiderio. Quando emerge un bisogno – quindi, un problema –, la motivazione è l’impulso che ci spinge a trovare tutti i modi per risolverlo. E fino qui sicuramente non ci piove. Molto illuminanti gli studi degli anni ’50 e 60’ di Adams, Maslow, McClelland, Vroom; ma ancora più interessante è l’odierno dibattito di ricerca, che tenta di misurare quanto la spinta alla motivazione possa farti raggiungere il successo; a tal proposito ti suggerisco di leggere i libri di Tabucchi, mi ringrazierai.

Mentre si discute, si misura e si cerca di capire come influenzare la motivazione, quello che ti è utile sapere oggi è che la motivazione è composta da 3 fattori interdipendenti:

– Locus of control: è quel “luogo” nel quale, secondo noi, si trovano le cause delle nostre conquiste o dei nostri insuccessi. Se pensiamo che questo luogo sia esterno a noi – che sia il caso, l’agire di altre persone o la semplice fortuna – non sarà così semplice trovare la giusta motivazione all’impegno. Invece, possiamo pensare che questo luogo sia dentro di noi, che siano le nostre azioni e le nostre capacità a scaturire un successo o un insuccesso: in questo modo, saremo più motivate a prenderci delle responsabilità e a compiere tutte quelle azioni che ci permettano di avvicinarci ai nostri obiettivi.

– Stile di attribuzione: quali sono le strategie che ci portano al successo? Quanto sono utili? E, soprattutto, quanto dipendono da noi? Le risposte a queste domande generano diversi stili di attribuzione i quali, com’è facile evincere, sono strettamente legati al locus of control: se pensiamo che il controllo venga da fuori, di conseguenza crediamo che le strategie che possiamo adottare siano inutili o inesistenti… e viceversa.

– Senso di autoefficacia: si tratta della percezione che abbiamo rispetto alle proprie capacità di raggiungere il successo. In altre parole: quanto siamo fiduciose del fatto che avremo successo? È un fattore molto soggettivo perché si basa moltissimo sulle esperienze passate, sul modo in cui siamo riuscite a superare le nostre sfide precedenti.

Prendendo in considerazione questi 3 fattori, diventa piuttosto chiaro che la motivazione può avere due sorgenti: una esterna e una interna alla nostra persona.

Quindi ormai ti sarà chiaro, vero?
Coltivare la motivazione intrinseca ti genera un senso di soddisfazione e benessere, perché dedicare il proprio impegno alla risoluzione di bisogni interni a noi stesse – e non dettati da altro o altri – ci porta a crescere, a capire di più e a creare meglio.

Oggi come puoi alimentare la tua motivazione intrinseca?
Mettendo in valigia, per il tuo viaggio verso il successo, una buona dose di passione, impegno, competenza e consapevolezza.

Allenati a fermarti, studia e a volte “misurati”: c’è un un test (AMI) che posso somministrarti in una sessione di coaching. Leggere il libro di storia d’impresa, fare il test e ricevere una lettura di quest’ultimo ti permette di ridimensionare i momenti di confusione.

Il test di cui ti parlo si chiama AMI (Achievement Motivation Inventory), e serve a individuare e misurare la motivazione che ci spinge al successo personale e professionale. Si valuta attraverso un questionario, prendendo in considerazione le tre macro-aree d’interesse, che sono sicurezza di sé, ambizione e autoregolazione.

Se vuoi conoscere meglio le tue motivazioni, fare chiarezza, prendere ispirazione dalle storie d’impresa di Paola, Lucia, Sara e Milena, ci possiamo conoscere di persona a Roma il 5 dicembre 2018 c/o la Fiera Più Libri Più Liberi: in quell’occasione ti presenterò la storia delle protagoniste del libro.

Prenota il tuo pacchetto di formazione: è valido solo per chi viene alla presentazione! 

Comprende: ingresso in Fiera + libro autografato + Test AMI
€ 97,00

Se vuoi prenotare il tuo pacchetto di formazione scrivi a: hello@alessiadepiro.it; i posti disponibili sono solo 20!

Se non riesci a venire a Roma e a partecipare all’evento ti aspetto nei commenti: discutiamo insieme!

CHI SONO


Ciao, sono Alessia!
Il mio lavoro è aiutarti a costruire
un percorso professionale di successo, ritagliato sui tuoi talenti e che rispecchi la tua essenza più profonda.

VUOI DIVENTARE UNA WOMANBOSS© ?

Sviluppo imprenditoriale e
crescita personale. Intelligenza finanziaria e leadership al femminile. Brand definition, marketing, posizionamento e business plan.

L’Edizione 2018 della Womanboss Academy© si è già chiusa. La prossima edizione partirà a Settembre 2019

VUOI COLLABORARE CON ME?

Sei un’azienda e vuoi collaborare con me ma prima desideri avere maggiori informazioni?.

SCOPRI IL MIO MANIFESTO

DIVENTA WOMANBOSS© AMBASSADOR

Leggi qui tutte le informazioni per diventare promotrice del progetto

EVENTI

Scopri quale opzione del Club Womanboss fa al caso tuo. 
Scarica la brochure

Grazie! La tua brochure arriverà via mail. Ci può volere fino a 24 ore prima che arrivi, quindi non preoccuparti, se non trovi la mail in posta in arrivo controlla nelle cartelle spam o promozioni.Ps. Se passa troppo tempo scrivi a: supporto@alessiadepiro.it

L’Edizione 2018 della Womanboss Academy© si è già chiusa. La prossima edizione partirà a Settembre 2019. Iscriviti per sapere quando partirà la prossima edizione. Riceverai uno sconto del 10%.

Grazie! A breve arriverà una mail che ti conferma l’accesso alla priority list per la prossima edizione della Womanboss Academy. Ci può volere fino a 24 ore prima che arrivi, quindi non preoccuparti, se non trovi la mail in posta in arrivo controlla nelle cartelle spam o promozioni. Ps. Se passa troppo tempo scrivi a: supporto@alessiadepiro.it Un abbraccio, Alessia

Hey, piacere Alessia

Benvenuta sul mio sito web!
Vuoi dedicarti alla tua crescita come donna e come imprenditrice?
Ho creato il Club Womanboss© dove lavori con me ed entri a far parte di un network di donne in proprio.

Partecipando migliorerai la gestione del tempo e l’equilibrio emotivo-economico.

Ti basterà inserire il tuo nome e la tua email qui sotto e otterrai subito l'invito.

Il profilo Womanboss© Junior è gratuito

Eccoci qua, ti confermo che ti sei iscritta al Club Womanboss© Junior. Ogni lunedì riceverai nella tua casella mail, per un anno intero, i contenuti del corso Womanboss 101. Se invece senti che vuoi cambiare qualcosa nella tua vita professionale, ma la direzione non ti è ancora chiara, esplora il sito per trovare l'esperienza migliore per te.