Come creare un brand personale (senza abusarne)

Mar 5, 2018 | Business Design

Se lavori in proprio la domanda che ti stai ripetendo in questo periodo è
“Come posso creare un brand” ?

Come posso realizzare il mio brand personale?

Oggi sono tutti pazzi del “brand personale”  ma ora ti spiego perché non devi abusarne.

Ho deciso di condividere i miei pensieri che mi giravano per la testa da un po’, riguardo al ruolo della comunicazione nel business.

In questo momento storico, si fa un gran parlare di personal branding, come se fosse una panacea per far funzionare la tua attività e avere successo anche dove regnano l’incompetenza e la confusione, o la fondamentale assenza di valore.

Beh, a costo di essere controcorrente vorrei aprire il dibattito sul segreto di Pulcinella di cui nessuno parla: se non hai nulla da dire, comunicare non ti aiuterà in alcun modo!

O meglio, forse potrebbe anche aiutarti, nel breve periodo, ma ciò che otterrai non sarà una crescita organica e solida del tuo business, ma piuttosto una “sbronza di visibilità” (l’equivalente dei famigerati 15 minuti di celebrità che Andy Warhol aveva brillantemente predetto), che potrebbe riportarti direttamente nell’oblio durante l’hangover.

Il personal branding è la comunicazione all’esterno della tua identità; un modo di raccontarti che ti rende unica, diversa, riconoscibile dalla tua audience  e autorevole.

E’ uno strumento importantissimo, anzi fondamentale, tuttavia, mi ritrovo sempre più spesso a notare come tante persone confondano lo strumento con il fine e cerchino di comunicare un’identità e un valore che non sono assolutamente chiari, nemmeno a loro stessi in primis.

Le cause di questo abuso della comunicazione sono legate al boom dei social, dell’iperconnessione e dell’economia dell’attenzione.

Nonostante le opportunità che questi mezzi ci hanno regalato, sia come consumatori che come imprenditori, il rischio è che la comunicazione diventi un fatto fine a se stesso, svuotato di ogni valore reale.

Da un punto di vista prettamente imprenditoriale, non c’è nessun valore intrinseco nel comunicare tanto per comunicare.

Il valore è nel contenuto, nell’intenzione, nella missione, nel prodotto, nel servizio, nella visione del mondo che stai comunicando.

La comunicazione e il personal branding è lo strumento per connettersi con il tuo pubblico e differenziarsi dai tuoi competitor, non è il fine ultimo di quello che fai.

Tu mi dirai, Alessia, in realtà l’algoritmo di Facebook vuole che io posti foto di amatriciane e gattini 10 volte al giorno per continuare ad essere visibile, quindi anche comunicare tanto per comunicare ha un suo valore.

A questo punto, vorrei farti riflettere su questo: qual è il valore di centinaia di migliaia di foto di amatriciane e di gattini postate senza uno scopo?

A chi servono?

TI POTREBBERO INTERESSARE

Sicuramente servono alla sopravvivenza del modello di business di Mark Zuckerberg, ma non necessariamente al tuo.

Vediamo perché.

 

COME CREARE UN BRAND PERSONALE :
VISIBILITA’ VS. AUTOREVOLEZZA

Ho perso il conto delle volte in cui ho sentito dire che il personal branding e la comunicazione sono la principale causa del successo.

Esse sono, tutt’al più, le cause della fama, ma non necessariamente dell’autorevolezza.

Quando un business è sano, organico, sostenibile nel tempo, e influente, il personal branding e la comunicazione non sono una causa, ma una conseguenza.

Conseguenza di una definizione, di un’identità, di una strategia. Conseguenza di un valore.

Puntare solo alla comunicazione, senza avere chiaro chi sei e il valore di quello che offri, può aiutarti a diventare conosciuta, ma non necessariamente autorevole.

Qual è la differenza?

La fama e la visibilità si ottengono attirando l’attenzione anche con il sensazionalismo se necessario, e non includono necessariamente “la sostanza”, o qualcosa che sia utile per gli altri.

Si può diventare famosi per mille cose, più o meno positive, oppure irrilevanti.

La fama in sé, non determina il successo del tuo business né da un punto di vista economico, né sociale né personale.

Ammettiamo pure che tu riesca nell’impresa di arrivare a comunicare con un ampio numero di persone, senza avere chiari i tuoi valori e l’identità di quello che offri e la sua sostenibilità nel tempo.

Ammettiamo pure che questa fama, o qualche tua particolare dote comunicativa, vada a colmare i gap nelle tue altre competenze.

Bene, oggi hai vinto la lotteria della fama e puoi beneficiare della “sbronza di visibilità”.

Domani, cosa ne sarà del tuo business?

Per avere successo non basta avere i followers, devi anche saper creare un modello di business per convertire il tuo seguito in persone che acquistano da te prodotti o servizi.

Per farlo, devi innanzitutto offrire qualcosa che le persone possano trovare utile.

Inoltre, è necessario che tutti questi elementi si coordinino in un modo che sia sostenibile da un punto di vista di organizzazione di risorse.

Se ti stai mettendo in proprio da sola e non hai ancora un team che ti può aiutare, che senso ha passare la giornata a creare “engagement” su Facebook se poi non ti rimane il tempo di migliorare o erogare il tuo prodotto/servizio?

Meglio costruire una piccola base solida, e poi espanderti gradualmente a mano a mano che aumentano le tue risorse.

Questo è un modo “organico” di fare business, un modo che usa la comunicazione, non è schiavo di essa.

Ma soprattutto, un metodo che ti garantisce credibilità.

Ti potrà sembrare un controsenso, ma essere famosi e avere grande visibilità improvvisa è molto rischioso se dietro non c’è un’adeguata preparazione.

Il rischio è quello di creare una “bolla”.

Naturalmente, non sono contraria al Personal Branding.

Come potrei? E’ il mio primo amore!

Ho iniziato a occuparmi di Branding vent’anni fa… quando nessuno sapeva cosa significasse questa parola.

Ho fatto il Manager della Comunicazione di grandi Brand prima di diventare Business Coach.

Ed è proprio in virtù di questo che ho deciso di non ricercare una visibilità esagerata in questa fase del mio percorso di business, anche quando avrei potuto farlo.

Ho 10 posti nella Womanboss Academy e la mia giornata ha un numero limitato di ore, nelle quali la mia priorità sono la crescita personale e lo studio.

A cosa mi sarebbe servito puntare subito ad avere 10.000 follower?

Fare il passo più lungo della gamba non ha alcun senso.

Ho preferito radicare l’identità del mio business, darmi un base per approfondire il mio messaggio e darmi gli strumenti per espanderlo gradualmente in futuro.

Con l’evoluzione del mio modello di business, potrò permettermi di ampliare la mia visibilità in modo naturale.

Voglio anche aggiungere che questa ricerca della fama a costo di comunicare tanto per farlo, non è sana nemmeno da un punto di vista umano.

Ci hai fatto caso che la comunicazione fine a se stessa, alla fine, diventa solo rumore di sottofondo nelle tue giornate, che ti toglie energia e attenzione?

E hai mai pensato alle conseguenze sociali di questa sindrome di distrazione di massa?

Beh io credo nel silenzio, nell’introspezione, nella consapevolezza.

La presenza mentale viene prima di quella mediatica.

Credo anche in un principio di responsabilità sociale.

E’ inutile parlarti addosso se non hai chiaro cosa hai da dire e dare.

Diventi solo parte di quel rumore di sottofondo.

Quando sarai forte del tuo messaggio, allora potrai (e dovrai) alzare la voce!

 

QUAL E’ IL TUO MESSAGGIO?

A costo di fare la voce fuori dal coro, con questo articolo  ho voluto ribadire che il personal branding è uno strumento, non una panacea per far funzionare un business debole alle sue fondamenta.

La tua differenza e unicità vanno comunicate, ma come puoi farlo se prima non le individui?

Prima di assumere l’esperto di comunicazione, devi costruire la tua visione.

A quel punto, la comunicazione sarà una freccia al tuo arco, ma prima devi sapere dove mirare.

Se hai un’attività che non va in porto e ti stai domandando cosa non funziona del tuo progetto, non dare per scontato che la soluzione a tutti i problemi sia “più comunicazione”.

Magari fai fatica perché non hai identificato il target, la strategia, le risorse, e il modello di business.

Scrivimi e parliamone, ti posso aiutare a capire se il problema è effettivamente il branding: non sempre lo è.

Siccome questo tema mi sta tantissimo a cuore, ho anche scritto un ebook ( lo trovi qui su Amazon) in cui affronto uno per uno tutti gli steps che vanno affrontati PRIMA della comunicazione per creare un business sano e sostenibile.

Apriamo il dibattito!

 

 

CHI SONO


Ciao, sono Alessia!
Il mio lavoro è aiutarti a costruire
un percorso professionale di successo, ritagliato sui tuoi talenti e che rispecchi la tua essenza più profonda.

VUOI DIVENTARE UNA WOMANBOSS© ?

Sviluppo imprenditoriale e
crescita personale. Intelligenza finanziaria e leadership al femminile. Brand definition, marketing, posizionamento e business plan.

L’Edizione 2018 della Womanboss Academy© si è già chiusa. La prossima edizione partirà a Settembre 2019

VUOI COLLABORARE CON ME?

Sei un’azienda e vuoi collaborare con me ma prima desideri avere maggiori informazioni?.

SCOPRI IL MIO MANIFESTO

DIVENTA WOMANBOSS© AMBASSADOR

Leggi qui tutte le informazioni per diventare promotrice del progetto

EVENTI

Scopri quale opzione del Club Womanboss fa al caso tuo. 
Scarica la brochure

Grazie! La tua brochure arriverà via mail. Ci può volere fino a 24 ore prima che arrivi, quindi non preoccuparti, se non trovi la mail in posta in arrivo controlla nelle cartelle spam o promozioni.Ps. Se passa troppo tempo scrivi a: supporto@alessiadepiro.it

L’Edizione 2018 della Womanboss Academy© si è già chiusa. La prossima edizione partirà a Settembre 2019. Iscriviti per sapere quando partirà la prossima edizione. Riceverai uno sconto del 10%.

Grazie! A breve arriverà una mail che ti conferma l’accesso alla priority list per la prossima edizione della Womanboss Academy. Ci può volere fino a 24 ore prima che arrivi, quindi non preoccuparti, se non trovi la mail in posta in arrivo controlla nelle cartelle spam o promozioni. Ps. Se passa troppo tempo scrivi a: supporto@alessiadepiro.it Un abbraccio, Alessia

Hey, piacere Alessia

Benvenuta sul mio sito web!
Vuoi dedicarti alla tua crescita come donna e come imprenditrice?
Ho creato il Club Womanboss© dove lavori con me ed entri a far parte di un network di donne in proprio.

Partecipando migliorerai la gestione del tempo e l’equilibrio emotivo-economico.

Ti basterà inserire il tuo nome e la tua email qui sotto e otterrai subito l'invito.

Il profilo Womanboss© Junior è gratuito

Eccoci qua, ti confermo che ti sei iscritta al Club Womanboss© Junior. Ogni lunedì riceverai nella tua casella mail, per un anno intero, i contenuti del corso Womanboss 101. Se invece senti che vuoi cambiare qualcosa nella tua vita professionale, ma la direzione non ti è ancora chiara, esplora il sito per trovare l'esperienza migliore per te.